wikileaks e il bipolarismo indignati/rassegnati

zoom

2010-12-06

18:56:39

punto-informatico.it ha pubblicato oggi un bellissimo articolo di Massimo Mantellini sul caso wikileaks. chiaro, semplice, ha detto tutto, e condivido pienamente.

quello che invece non mi aspettavo sono stati i commenti all'articolo. sono passate poche ore dalla sua pubblicazione, e i commenti sono decine, ed aumentano ogni minuto. da una parte quelli che più o meno sottoscrivono, chiamiamoli gli "indignati", dall'altra parte un cospicuo numero di... come chiamarli? chiamiamoli i "rassegnati". al momento i commenti dei "rassegnati" mi han procurato istantanea e tremenda irritazione, prurito alle mani, un malsano desiderio di tirar cazzoti contro il muro. ma non ho più vent'anni, e alla ma età fa meglio alla salute buttarla sull'ironia. per farvi capire cosa intendo, ecco un ipotetico dialogo tra un "indignato" e un "rassegnato":

indignato "hanno arrestato quel politico per corruzione!"

rassegnato "tanto la politica è tutto un magnamagna, lo sanno tutti tranne te, ahahah"

indignato "le guerre si fanno per il petrolio, non per portare la pace come si dice!"

rassegnato "apri gli occhi! il mondo funziona così baby! sei solo tu che credi ancora a babbo natale! ahahah"

indignato "banche, assicurazioni, grandi industrie rischiano il fallimento per colpe proprie, ma vengono tenute in piedi coi soldi dei contribuenti!"

rassegnato "cosa pretendi, che falliscano le banche o le assicurazioni o le grandi industrie? è così da sempre, solo gli ingenui se ne accorgono solo ora! ahahah"

indignato "pago le tasse e non riesco a risparmiare nulla!"

rassegnato "fesso! ahahah"

indignato "la democrazia è in pericolo!"

rassegnato "ehhh, paroloni! macchè democrazia! da retta a me, vige la regola del più forte, la democrazia è un'invenzione per tenere buoni gli ingenui come te! ahahah"

indignato "la legge deve essere uguale per tutti!"

rassegnato "se hai i soldi compri i processi, è inutile mettersi contro i ricchi! illuso, ti stupisci ancora? ahahah"

indignato "la politica internazionale sta cercando di tappare la bocca a wikileaks! e la stampa mainstream insabbia e omette! bisogna lottare per tutelare la verità!"

rassegnato "in diplomazia il fine giustifica i mezzi! impara come gira il mondo! ahaha"

...

ex-indignato "ti ho rubato la macchina, ci ho caricato tua moglie e ci sono andato a trombare a montecarlo. usando i soldi che ho fatto speculando sui titoli dell'azienda dove lavori. che poi è fallita proprio a causa dei titoli spazzatura. e infatti sei licenziato. poi ho fatto un incidente, con la tua auto, ma siccome ho corrotto giudice e assicuratore, ti citeremo in giudizio per i danni che mi hai provocato coi tuoi freni difettosi. e dovrai anche pagarmi le spese dello psicologo che mi serve a causa del carattere snervante di tua moglie. tralaltro: visto che sei disoccupato, potrai occuparti dei tuoi figli a tempo pieno, perchè la scuola pubblica in cui andavano è crollata: sai com'è, l'azienda edile che l'ha costruita è talmente grossa e potente e ammanicata che non aveva nessun senso che spendessero troppi soldi in materiali solidi! il profitto prima di tutto! il mio partito, che governa nel tuo paesino, ha poi trovato più consono dare i fondi pubblici a scuole private arabe: sì, lo so che sei cattolico, ma l'oro nero ce l'hanno gli arabi! che son scemo e finanzio quattro frati francescani?!? di rifare una scuola pubblica ovviamente non se ne parla nemmeno, converrai che tutti questi statali ruba-stipendio sono un peso per la società, e poi non vorrai mica metterti a pagare le tasse proprio ora per mantenerli! ultima cosa: è inutile che scrivi lettere al quotidiano del tuo paesino per denunciare i tuoi torti subiti, la pagina della posta è stata sostituita da una ben più interessante rubrica di gossip: le tette al vento di tua moglie a montecarlo fanno più audience, e l'audience è tutto... o sei nato ieri?"

rassegnato "sei un grande, ti stimo davvero... alle prossime elezioni ti voto!"

 

languages